I vantaggi della costruzione a secco

I vantaggi della costruzione a secco

edilizia a secco

Se dovessimo soffermarci sulla costruzione degli edifici, rimarremmo davvero sorpresi dalla vastità delle possibilità che si parerebbero di fronte ai nostri occhi. Nessuno dice o pensa che erigere una casa sia un procedimento semplice, ovviamente, ma per i più si tratta forse di un lavoro abbastanza meccanico che consiste nella ripetizione degli stessi movimenti seguendo una determinata modalità. E invece, è proprio questo l’errore di fondo.

Esistono infatti numerose e ben distinte modalità di costruzione, che variano tra di loro sotto molti punti di vista. Una delle più antiche, che nel nostro paese era stata accantonata per parecchio tempo per poi ritornare in voga all’incirca negli anni ’80, è certamente la costruzione a secco. Scopriamo insieme che cosa significa questo termine e quali sono i vantaggi che comporta.

Che cosa significa costruire a secco

Innanzitutto, che cosa è la costruzione a secco. Quando utilizziamo questa definizione, facciamo riferimento ad una serie di concetti riassumibili con una pratica che consiste nell’edificare un immobile senza l’utilizzo di acqua nel processo di assemblaggio. Questo significa che il procedimento viene effettuato attraverso una semplice stratificazione, senza per l’appunto utilizzare alcun tipo di liquido. Si tratta chiaramente di una tipologia di costruzione che deve essere studiata nei minimi particolari per evitare ogni tipo di rischio.

La progettazione preliminare è fondamentale in questo tipo di processo, che dà forma ad un edificio costituito sostanzialmente da tre differenti strati: potremmo chiamare due di questi con il termine tecnico “gusci” per rendere al meglio l’idea dell’edificio in questione. Ci sarà quindi un guscio primario, quello interno, che svolgerà il sostanziale compito di racchiudere e delimitare lo spazio abitativo. Questo sarà chiaramente il primo ad essere realizzato in ordine temporale. Andiamo a vedere quali sono gli altri due, più caratteristici della costruzione a secco.

Il secondo strato sarà formato dalla struttura intermedia, che svolgerà una funzione portante e dunque dovrà obbligatoriamente essere statico e molto resistente. Questo è solitamente costituito in materiali che possano garantirgli proprio le sopra citate e fondamentali qualità: cemento armato, legno oppure acciaio. Infine, sarà la volta dell’ultimo strato, quello che possiamo definire guscio esterno e che va a completare la costruzione abitativa. Scopriamo adesso quali possono essere i benefici che comporta questo tipo di edificazione.

Quali sono i vantaggi

Partiamo da un presupposto fondamentale, che abbiamo già accennato: in questo tipo di costruzione a fare davvero la differenza è la fase di studio e progettazione preliminare. Questo è un primo elemento decisivo, poiché se questa sarà effettuata nella maniera adeguata allora permetterà di beneficiare di una serie di notevoli vantaggi. Allo stesso modo, i materiali utilizzati devono sempre essere di alta qualità. Questo è sicuramente un altro fattore chiave.

Passiamo quindi ai vantaggi tangibili, che si sviluppano in entrambe le direzioni: sia per chi andrà a vivere all’interno dell’edificio, che per gli addetti ai lavori. Per quanto riguarda la seconda categoria, si tratta certamente di un processo produttivo che richiede un livello molto alto di pulizia e sicurezza all’interno dei cantieri. Per quanto riguarda il “bene comune” invece, se la pianificazione è stata effettuata correttamente si verificherà una notevole ottimizzazione dei tempi e dei costi di lavoro, e dunque della produttività costruttiva.

Infine, considerando i futuri inquilini dell’abitazione, gli edifici costruiti a secco presentano altri innumerevoli vantaggi: uno su tutti la maggiore resilienza statica dovuta alla leggerezza della struttura complessiva. Un fattore che potrebbe rivelarsi anche determinante nel caso in cui la casa si trovi in una zona sismica, con una maggiore resistenza alle scosse. Da considerare poi anche l’aspetto eco di queste strutture, che sono realizzate con materiali per gran parte riciclabili all’occorrenza.

admin