Come diventare agente immobiliare? Guida e consigli

Come diventare agente immobiliare? Guida e consigli

come diventare agente immobiliare

Indicazioni e suggerimenti per intraprendere la carriera di agente immobiliare

Nonostante la crisi del settore immobiliare che ha portato ad un’importante deorezzamento degli immoblili dal 2010 rispetto al 2008 con i tassi dei mutui ai minimi storici, la compra vendita di abitazioni e altre tipologie di immobili resta sempre un settore con un suo mercato e le sue transazioni, con tanti ruoli e lavori tutti collegati tra loro.
Una figura immancabile, della quale c’è sempre molta richiesta, è sicuramente quella dell’agente immobiliare, un professionista che ha lo scopo di fare da intermediario tra acquirente e venditore.

In questa guida scritta in collaborazione con CasaFin Agenzia Immobiliare a Modena, andremo a cercare di trattare proprio quei procedimenti che bisogna effettuare qualora ci si chiedesse come diventare un agente immobiliare! Iniziamo…

Requisiti obbligatorie per diventare agente immobiliare

Purtroppo, per diventare un agente immobiliare, non basta la passione e la voglia di farlo, ma è necessario avere alcuni prerequisiti, oltre a dover effettuare un iter ben preciso. Iniziamo con il parlare di questi requisiti, così da capire fin da subito se siete idonei o meno al tipo di lavoro.
In particolare, è necessario essere cittadini italiani o europei e in ogni caso avere la residenza all’interno del territorio italiano.

Inoltre, bisogna aver pieno godimento dei diritti cittadini con residenza nella provincia della camera di commercio alla quale si andrà a richiedere l’iscrizione.
Infine, è obbligatorio aver conseguito un qualsiasi diploma di scuola secondaria, senza il quale non è possibile diventare agente immobiliare. Non è quindi richiesta la laurea.
Ma, cosa più importante, sarà necessario conseguire una licenza di abilitazione per la professione, di cui andremo a parlare subito qui di seguito…

Licenza di abilitazione per diventare agente immobiliare

Come accennato, per poter essere a tutti gli effetti un agente immobiliare, è obbligatorio avere la propria tessera di abilitazione, che si ottiene effettuando la professione e un corso formativo, con tanto di esame finale. Nel dettaglio, è obbligatorio eseguire il corso e superare l’esame, ma c’è anche il bisogno di presentare la documentazione accertante dell’attività svolta, che vada a testimoniare il fatto che l’agente immobiliare abbia lavorato per almeno 24 mesi all’interno di un’agenzia immobiliare.

La richiesta alla camera di commercio della propria provincia può esser effettuata esclusivamente solo dopo aver avuto questa documentazione, necessaria per poter poi richiedere l’ammissione all’esame per l’acquisizione del patentino di agente immobiliare ed esser così poi abilitati professionalmente.

Come funziona l’esame per diventare agente immobiliare?

Come si può immaginare, l’esame di abilitazione con tanto di conseguimento del patentino, si può ottenere soltanto dopo aver studiato approfonditamente, ma quali sono gli argomenti per passare l’esame?
Le “materie” riguardano tutte quante argomenti burocratici e legislativi strettamente connessi al mondo del settore immobiliare e pertanto bisognerà concentrarci su nozioni di diritto tributario e diritto civile, ma anche sui procedimenti che conseguono la prassi di acquisizione e vendita di un immobile.

In particolare, si andranno a scoprire le tipologie di un contratto, gli adempimenti fiscali e i diritti, la questione dell’ipoteca, delle iscrizioni e delle trascrizioni notarli, passando anche per questioni finanziarie di mutui, prestiti e arrivando alle concessioni edilizie, abusi e agevolazioni legali.
Ma non è finita qui… Dato che per concludere in bellezza l’esame, c’è da eseguire anche una prova orale, nella quale si andranno ad affrontare esattamente le stesse materie, ma in forma forse più approfondita, dato che bisognerà parlarne ampiamente in modo autonomo di tutte queste nozioni.

I passaggi conclusivi…

Il vostro patentino, dopo aver concluso tutti questi step, e la vostra abilitazione professionale per diventare un agente immobiliare, si è praticamente conclusa! Ora non vi resta che iscrivervi alla Camera di Commercio per l’apertura della Partita Iva, infine bisognerà attivare un’assicurazione RC professionale.

Per diventare dei veri e propri agenti immobiliari, consigliamo l’affiliazione ad una associazione di categoria dato che come per qualsiasi lavoro, l’esperienza concreta la si fa sul campo, ma le normative sono in continuo cambiamento, una associazione vi terrà costantmente aggiornati. Pertanto non vi basterà ottenere un patentino per aver in mano un mestiere, la formazione è continua e bisogna dare sempre il meglio di se stessi per arrivare poi, un giorno, ad aprire la vostra bellissima agenzia immobiliare!

admin