Più PC connessi in rete domestica: come fare

Più PC connessi in rete domestica: come fare

Come creare una rete domestica

Spesso nelle case degli italiani ci sono più di un computer e altrettanto spesso esiste l’esigenza di trasferire dati da uno all’altro; l’unica possibilità sembrerebbe salvare tali dati su una chiavetta USB per spostarla sull’altro computer per l’utilizzo. Certo è la possibilità che appare più semplice ma è pur sempre una seccatura. La tecnologia permette molte cose che rendono più comodo l’utilizzo dei PC e il trasferimento di dati senza perdere tempo a salvare e spostare il tutto sull’altro apparecchio, basta sapere come fare. Il “trucco” consiste nel creare una rete domestica, facendo in modo che i computer dialoghino tra loro, potendo, quindi, condividere i dati tra più computer da una stanza all’altra senza la minima necessità di spostarsi fisicamente e condividere scomode chiavette.

Potrebbe sembrarti una cosa per la quale non hai idea di come realizzare una rete domestica ma non è poi complicato, basta avere chiari in mente alcuni concetti e sapere come applicarli, ma a questo proviamo a pensarci noi. Vediamo, quindi, come puoi fare. Prima dell’avvento dei Router, del WiFi domestico, era necessario per creare una rete domestica, una connessione fisica attraverso Hub o Switch se i computer da mettere in connessione erano più di due ma ora tutto viaggia su onde radio e i Router hanno la capacità di supportare più utenze contemporaneamente, proprio come accade con gli Smartphone e i Tablet che possono essere compresenti in casa e contemporaneamente connessi ad internet in WiFi. Quello che ti serve è una connessione Internet, Adsl o con fibra ottica, non ha importanza il mezzo, e un Router sufficientemente potente da consentire la distribuzione del segnale in tutto l’ambiente domestico.

Come fare per connettere più computer in rete

In realtà, a meno che tu non decida di connettere fisicamente i computer insieme attraverso una connessione Ethernet, è proprio il Router stesso a realizzare la connessione in rete ma questo non è sufficiente: i Computer connessi in WiFi hanno la capacità di lavorare in autonomia autonomamente ma non sono in grado di parlarsi tra loro, di comprendersi e su questo occorre lavorare per fare in modo che ciascuno assuma la capacità di utilizzare dati condivisi. Per ottenere questa capacità, si utilizzerà un protocollo SMB che è supportato da tutti i sistemi operativi, Windows, macOS e Linux, in modo che potrai realizzare la tua rete domestica anche tra computer con sistemi operativi diversi. Dal momento che la maggior parte dei Computer in possesso delle persone nella case italiane funzionano con sistema operativo Windows, vedremo come realizzare la rete domestica con la funzionalità “Gruppo Home” di Windows che è anche decisamente più semplice da utilizzare rispetto a SMB per reti miste.

Va immediatamente specificato che la funzione Gruppo Home non funziona su Windows 7 Starter, Home Basic e con Windows RT 8.1. Se, dunque hai altre versioni di Windows sui PC in casa, puoi agire così: avvia il pannello di controllo poi clicca su “Rete e Internet“ e su “Centro connessioni in rete e condivisioni”. Se hai Windows 10 trovi il Pannello di controllo dal menù Start nella cartella “Sistema Windows”. Una volta entrato nella suddetta sezione seleziona “Modifica impostazioni di condivisione avanzate” poi clicca sulla freccia verso il basso in corrispondenza della sezione “Privato” e metti un segno di spunta sulle voci “Attiva individuazione rete”, Attiva la configurazione automatica dei dispositivi connessi alla rete e Attiva condivisione file e stampanti. Una volta completata questa operazione clicca sulla freccia in basso vicino alla voce “Tutte le reti” e metti un segno di spunta in corrispondenza di “Usa l crittografia a 128 bit per proteggere le connessioni di condivisione file” e “Disattiva condivisione protetta da password” e poi conferma tramite “Salva modifiche”. Hai già realizzato la tua rete domestica di condivisione, credo ti sia risultato semplice, non è vero? Ora potrai condividere dati e utilizzare un’unica stampante per stampare ogni cosa desideri.

admin

Lascia un commento